Progetto e sviluppo

Nella gestione della produzione la fase della progettazione assume ovviamente l'aspetto più importante ed in questo senso l'Ufficio Progetti si avvale di avanzati sistemi CAD-CAM che permettono di ottimizzare l'organizzazione dei cinematisti dei componenti, verificandone in simulazioni le relative dinamiche e le implicazioni connesse. Lo sviluppo di ogni singolo componente della meccanica viene quindi concepito in modo scientifico e razionale ed in obbedienza alle disposizioni meccaniche e fisiche imposte dalle scienze esatte.

Il rispetto delle tolleranze, imposte dall'esigenza di disporre di accoppiamenti adeguati alle specifiche delineate dal progettista, è affidato all'esecuzione delle lavorazioni operate per mezzo di macchine utensili a controllo numerico di moderna concezione. L'elevato indice di standardizzazione offerto dalla costanza delle prestazioni di questi complessi centri di lavoro, permette la totale intercambiabilità dei pezzi macchinati, facilitando l'assemblaggio e la manutenzione delle armi F.A.I.R.®.

Livelli di finitura a macchina, contraddistinti da valori di rugosità molto contenuti, costituiscono la base dalla quale dipartono tutte le operazioni manuali di pregevole finitura ed accurata messa a punto che interessano singolarmente tutti i fucili, prodotti indipendentemente dalle loro caratteristiche di collocazione intrinseca nelle fasce di mercato. Accanto dunque ai mezzi messi a disposizione dall'incalzante progresso tecnologico continuano a operare in armonica simbiosi le tradizionali operazioni manuali dei ramponatori, basculatori ed incassatori, retaggio delle scuole artigiane sviluppate presso le antiche botteghe.

In questo aspetto si esprime tutta l'essenza della realtà F.A.I.R.®, ossia un'azienda industriale che produce nel puro spirito di una visione artigianale, ponendo una cura ed una ricercatezza che da punti di arrivo sono divenuti in questo caso consolidati metodi. Al collaudo dell'arma sono dedicate numerose operazioni che interessano, sin dalla produzione, la componentistica. Riscontri dimensionali e metallografici continui e sistematici precedono la fase ultima di collaudo presso il Banco Nazionale di Prova delle armi da fuoco portatili di Gardone Val Trompia, presso il quale tutte le armi sono testate in rispondenza alle vigenti normative C.I.P. (Commission Internationale Permanente pour l'Epreuve des Armes à Feu portatives).

Sulle armi F.A.I.R.® vengono montati legni qualitativamente scelti ed accuratamente accoppiati alle bascule con un preciso lavoro di incassatura. La produzione spazia dall'arma qualitativamente adeguata ai criteri di massima soddisfazione, ai pregevoli pezzi prodotti esclusivamente su particolare commissione del cliente. In questo caso, finiture, meccanica ed incisioni riflettono l'esclusività tipica delle grandi realizzazioni, andando a comporre pezzi destinati a restare negli anni come prestigiosi riferimenti di raffinate capacità artistiche e concettuali, le cui origini si perdono nella storia che vide protagonista lo sviluppo della Val Trompia.